MEDIAZIONE FAMILIARE

La mediazione familiare è un percorso di sostegno alle famiglie che si trovino ad affrontare un momento di crisi o di conflitto

Un percorso di mediazione familiare si rivolge: alle coppie in crisi, alle coppie in fase di separazione, alle coppie di fatto, alle famiglie ricostituite, alle coppie separate e/o divorziate da tempo. Alla famiglia prima, durante e dopo la separazione.

La mediazione familiare è un percorso diverso dalla terapia familiare perché lavora sulla concretezza del presente, sui fatti quotidiani (pur tenendo conto della storia) e mira a creare regole condivise e comunicazioni più funzionali.

L’obiettivo di questo percorso è raggiungere accordi stabili e duraturi, attraverso la riorganizzazione delle relazioni familiari.

Basata su una concezione sistemica e relazionale della natura umana, con una visione “contestuale” della sofferenza e del conflitto, la mediazione familiare si propone di valorizzare la relazione del singolo con i sistemi di riferimento, sia esso un membro della coppia che della famiglia.

Nella mediazione familiare sistemica si prevede l’utilizzo di un tempo e di uno spazio intermedio, tra ciò che è stato (il passato) e ciò che sarà possibile (futuro). Attraverso la negoziazione, si possono trovare aree di consenso che permettano al conflitto di evolvere positivamente e di non rappresentare un ostacolo, ma una possibilità di cambiamento.

La mediazione familiare è condotta da mediatori familiari qualificati in possesso del titolo riconosciuto e iscritti alle associazioni di categoria come la normativa prevede.

Gli obiettivi della mediazione familiare

I principali obiettivi della mediazione familiare sono la salvaguardia dei legami familiari e, di conseguenza, la tutela dei minori dagli effetti negativi del conflitto. Il mediatore, mantenendo un rapporto di equidistanza tra i genitori, riattiva i canali di comunicazione che il conflitto ha interrotto ed aiuta a formulare accordi personalizzati e duraturi nel tempo.

Attraverso un numero di incontri predefinito (per un massimo complessivo di dieci o dodici), la mediazione familiare mira al raggiungimento di soluzioni condivise,  soddisfacenti per tutti i membri della famiglia.

Il percorso propone una negoziazione ragionata sui temi cruciali, tra i quali:

  • co-genitorialità;
  • comunicazione della separazione ai figli e al sistema familiare di riferimento;
  • affido dei minori;
  • nuovi partner;
  • gestione della quotidianità (organizzazione dei tempi dei figli con ciascun genitore, rapporto con le famiglie di origine e i nuovi partner, nascita di nuovi figli, stili educativi);
  • aspetti patrimoniali, dal mantenimento dei figli e dell’ex coniuge alla divisione dei beni. 

Le intese raggiunte vengono formalizzate nel verbale finale di mediazione, che può essere utilizzato dai rispettivi legali per la stesura degli accordi di separazione.

Mediazione in famiglia

La mediazione in famiglia si rivolge a tutti i membri di una famiglia che si trovano ad attraversare un periodo di conflitto , legato a diverse motivazioni, che non necessitano di un intervento terapeutico, ma che intendono trovare una soluzione pratica ed un momento di dialogo con il familiare con cui si è interrotta la comunicazione.

E’ un intervento a sostegno delle relazioni familiari, in modo particolare dei legami che coinvolgono più generazioni: genitori-figli, nipoti- nonni, fratelli.

La Mediazione Familiare a Varese

Essere Esseri Umani offre un team di mediatori familiari. Scrivici per avere qualsiasi ulteriore informazione o prenotare un appuntamento.